Risotto alla Milanese

Questo è un post a 6 mani, due mani qui e altre due mani qui. Non ho mai collaborato con nessuno, il mio EGO strabordante mi ha sempre fatto snobbare tutti. Ma questa volta impietosito da lei e incuriosito da lui ho accettato. Tutto è partito dal punto 64. “Gustarsi un risotto alla milanese DOC” chi meglio di me Milanese DOC poteva fare un risotto DOC? che poi diciamo la verità lui mi aveva illuso con un futuro da Antonella Clerici Giapponese, mi vedevo già cantare “Gli Udon di Nonna Creamy”! uff! e invece niente, lui forse diventerà famoso in Giappone e io no, ah ma se non mi porta con lui se ne pentirà! Ma ora torniamo sulla retta via, la ricetta è super classica, seguita più o meno fedelmente nelle dosi e nei passaggi. Risultato STREPITOSO [eh son modesto eh! :)], sono rimasto stupito dalla bontà! per me fino a settimana scorsa il “risotto alla milanese” più buono era quello Knorr, buono buono e buono, poi in 15′ è pronto, non come questo che ha bisogno di ben 30′ circa di preparazione. Quindi se siete soli fatevi pure il Risotto Knorr, se avete ospiti fate il Risotto VERO!

COMPONENTI [per 2 persone]:
200g di riso carnaroli
50g di burro
50g di parmigiano
30g di midollo
1½ litro di brodo di carne
1 cipolla piccola
1 bustina di zafferano

ASSEMBLAGGIO:
· In una Padella larga lasciate fondere metà del burro con il midollo
· Aggiungete la cipolla tritata finissima e fatela diventare trasparente a fuoco bassissimo
· Unite il riso facendogli assorbire il condimento, fino a quando diventa lucido
· Ora portatelo a metà cottura versandoci sopra un mestolo di brodo molto caldo aggiungendone altro quando il precedente sarà assorbito
· Una volta arrivati a metà cottura, sciogliete lo zafferano in un mestolo di brodo tiepido e versatelo sul riso
· Terminate la cottura come fatto in precedenza [aggiungendo di volta in volta un po di brodo quando il precedente è assorbito]
· Il risotto deve rimanere all’onda [ il riso non è liquido ma non è neppure duro. Rimane morbido, come un’onda], quindi state attenti al dosaggio del brodo nel finale di cottura
· Togliete dal fuoco il riso appena è cotto, mantecatelo con il burro rimasto e del parmigiano
· Copritelo e servitelo dopo qualche minuti


  1. Questa volta posso dirlo veramente…che emozione! COTTO E MANGIATO!!!

  2. gnam!
    ah! durante il pranzo non ve l’ho detto, ma io fino pochi anni fa pensavo che ci fossero anche i funghi nel risotto alla milanese…

  3. I funghi!!!hahahaha
    Silvia ti sei mangiata i funghi allucinogeni e vedi il tuo pesce attaccato ai filtri dell’acquario.

    • isabell
    • 8 dicembre 2010

    sarebbe da evitare che descrivi il piatto che mostri partendo con la frase ” è una cagata ma ” non è elegante ed è poco invitante

  1. 31 ottobre 2010

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: